venerdì 12 giugno 2015

VITIGNO VERDUZZO FRIULANO e TREVIGIANO

 Verduzzo Friulano
 Verduzzo Trevigiano
Autoctono a bacca bianca del Friuli Venezia Giulia il Verduzzo è un vitigno dalle origini antiche, conosciuto già in epoca romana, diffuso principalmente nella provincia di Udine, è conosciuto anche col nome di Verduzzo Giallo, dalle cui uve, dopo un periodo di appassimento, si ottiene il famoso " Ramandolo DOCG ", così denominato dall'omonima frazione nel comune di Nimis, apprezzato già da Papa Gregorio XII all'epoca del Concilio di Pisa del 1409. Esiste un'altra tipologia meno nota e diffusa nel Veneto, in provincia di Treviso e Venezia, il Verduzzo Trevigiano, che si differenzia dal primo per la forma della foglia e del grappolo. E' un vitigno che predilige terreni collinari, non disdegna quelli pianeggianti, purchè ben esposti dal clima asciutto e ben ventilati, il sistema di allevamento è a media espansione con potatura medio-lunga, è vigoroso con rese nella media e regolari, il grappolo è medio-piccolo, di forma piramidale, alato, poco compatto con acino medio, ellittico, con buccia spessa, coriacea, pruinosa, dal colore verde tendente al dorato nei punti più esposti, grazie alla sua buccia è resistente alla grandine, ma non all'oidio e alla peronospora. Il Verduzzo viene vinificato generalmente in purezza per vini secchi e passiti, il vino ha un colore giallo dorato più o meno intenso, tendente all'ambrato nella versione passito, il profumo è intenso, fruttato con note di mela e pera che sfociano nel miele nella versione passito, al gusto è fresco, morbido, persistente, di corpo con buona alcolicità, la gradazione alcolica minima è 11°, nella versione passito è 14°. L'abbinamento consigliato è con primi piatti leggeri, risotti con frutti di mare, brodetto, grigliate di pesce, formaggi molli, la versione passito si abbina con pasticceria secca o da forno, prosciutto san daniele, formaggi stagionati, ottimo fine pasto da meditazione, la temperatuta di servizio consigliata è 10°-14°.

Citazione: Bere buon vino con buon cibo in buona compagnia è uno dei piaceri più
                     civili della vita. ( MICHAEL BROADBENT )

Nessun commento:

Posta un commento