venerdì 24 aprile 2015

VITIGNO TERRANO

Il Terrano è un vitigno autoctono a bacca rossa del FriuliVeneziaGiulia, zona del Carso e dell'Istria, appantenente alla famiglia dei " Refoschi ", conosciuto anche come " Refosco del Carso o d'Istria ", in Romagna è conosciuto col nome di " Cagnina ". E' un vitigno molto antico, conosciuto fin dall'epoca dei Romani, stretto parente del Refosco dal peduncolo rosso, ma completamente differente, il nome deriva dal termine tedesco " Ter ", che significa " catrame ", per la  colorazione che assume il vino e per le proprietà medicinali dovute ai terreni carsici, ricche di ferro. Il Terrano predilige terreni calcarei, poco fertili, non molto freschi, ma ricchi di ferro, ha una buona vigoria e produzione, è coltivato con sistemi espansi, la foglia è di media grandezza con 3 lobi, il grappolo è grande, alato, piramidale, poco compatto, l'acino è grande, ovale, con buccia poco spessa ma molto pruinosa. Le uve, se vinificate in purezza, danno un vino dal colore rosso rubino intenso con sfumature violacee, il profumo è fragrante, fruttato con note di lampone, frutti di bosco, marasca, in bocca è tannico, con buona acidità, morbido, pieno di corpo, da bere generalmente giovane, ma da il meglio di se con 2 o 3 anni di invecchiamento, la gradazione alcolica minima è 11°, è un vino da accompagnare a formaggi fresci, salumi, minestre, secondi di carne di maiale, stufati, la temperatura di servizio consigliata è 16°-18°. In Romagna la " Cagnina di Romagna " è un vino dal sapore dolce, corposo, poco tannico, da bere a fine pasto con dolci tipici regionali.

Motto: E voi dove vi piace andate, acque: turbamento del Vino, andate pure
             dagli astemi: qui c'è il fuoco di Bacco! ( CATULLO )

Nessun commento:

Posta un commento