giovedì 19 marzo 2015

VITIGNO FRIULANO

 lifegate.it
Il Friulano è un vitigno autoctono a bacca bianca del Friuli Venezia Giulia, coltivato anche in Veneto dove viene chiamato Tai, la sua storia è molto complessa dalle origini alla denominazione, alcuni affermano che sia stato introdotto in Italia dall'Ungheria, altri affermano, secondo una interpretazione storica molto diffusa, che sia stato introdotto dal Friuli in Ungheria sotto il regno di Bela IV, altri, ancora, affermano che sia stato introdotto dalla Francia, vista una certa rassomiglianza, da recenti studi, col vitigno Sauvigon. Questo vitigno fino al 2007 era conosciuto come Tocai, poi una sentenza della Comunità Europea ha stabilito la paternità all'Ungheria, che con il nome Tokaj identifica il famoso vino dolce e liquoroso ( nulla di comune con quello friulano che è secco ) prodotto con uve Furmint nell'omonima regione ungherese. Il Friulano è presente come uvaggio all'85% nella Lison DOCG e col 50% nella Rosazzo DOCG con Sauvignon, Pinot bianco, Chardonnay e Ribolla Gialla, e in altre Doc, come vitigno predilige terreni collinari argillosi-calcarei, asciutti in quanto teme l'umidità e le malattie, ha una buona e costante produttività, il sistema di allevamento è prevalentemente a Guyot e Cordone speronato. La foglia è di media grandezza, pentagonale con tre lobi, il grappolo è medio, conico o piramidale con due ali, l'acino è medio , tondo con buccia pruinosa, le uve vengono vinificate in assemblaggio ma anche in purezza dove il vino ha un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, il profumo è fruttato e floreale con sentori di mela, pesca, fiori di campo, mandorla, in bocca è asciutto, caldo, pieno e persistente con un piacevole retrogusto di mandorla, la gradazione alcolica minima è 11°. Il Friulano è un vino da tutto pasto che si sposa bene con i piatti tipici del territorio, antipasti di prosciutto e insalate di mare, piatti di pesce o grigliate di pesce, formaggi a pasta molle, la temperatura di servizio consigliata è 12°-14°

Motto: Un pranzo senza vino è come un giorno senza sole.
             ( LOUIS PASTEUR )

Nessun commento:

Posta un commento