sabato 6 settembre 2014

VITIGNO SUSUMANIELLO


 italiaatavola.net
Questo vitigno a bacca nera, originario forse della Dalmazia, ha rischiato l'estinzione e da un decennio la buona volontà di alcuni viticultori l'ha riportato alla ribalta con ottimi risultati. Oggi il Susumaniello viene coltivato espressamente in Puglia e precisamente nella zona tra Fasano e Ostuni ma si sta diffondendo anche nel basso barese e nell'alto salentino. Il nome, si pensa, derivi dall'abbondante produttività di questo vitigno nei primi anni di vita con il conseguente carico per il trasporto sui somari o carri. La maturazione e quindi la vendemmia avviene a metà settembre. Il vino prodotto ha un colore rosso rubino intenso e viene lavorato in purezza, dando ottimi risultati, oppure in abbinamento con altri vitigni  della zona. E' un vino con una buona acidità e quindi freschezza, tannico, con sentori di frutta rossa (amarena,prugna,more) e vegetale di foglie ed erba, quando l'affinamento avviene in botti di legno il vino acquista sentori speziati tipo vaniglia. Questo vino ha una gradazione dai 13% vol. in su e va servito alla temperatura di 16°-18°C, si abbina  con dei primi piatti con sughi di carne,con carni grigliate e formaggi stagionati. I vini prodotti da questo vitigno in purezza o in abbinamento nella Brindisi Doc,Squinzano Doc,SalentoIgt.

Motto: Date Vino a chi ha l'animo amaro perchè non si ricordi più del suo dolore. (Bibbia)

Nessun commento:

Posta un commento