martedì 23 settembre 2014

VITIGNO RIBOLLA GIALLA

foto Uniud
Vitigno autoctono a bacca bianca del FriuliVeneziaGiulia coltivato principalmente nelle province di Udine e Gorizia nelle colline del Collio, viene coltivato da un pò di anni anche in Slovenia e nell'isola di Cefalonia, nel Mar Egeo. I primi cenni storici del vitigno Ribolla risalgono al XII secolo conosciuto col nome di Rabiola, apprezzato molto dagli imperatori asburgici. Il vitigno ha una buona vigoria, grappoli di piccole dimensioni, compatti, gli acini sono di color giallo e di medie dimensioni, preferisce i terreni collinari, asciutti, ventilati e calcarei,tipici della zona carsica. I vini che si ottengono da queste uve  sono presenti in molte DOC friulane in purezza o con altri vitigni locali, rientra nella composizione del "Rosazzo DOCG". Sono vini delicati con buona acidità, il colore è un giallo paglierino con riflessi verdolini, il profumo è vinoso, fruttato, un pò floreale, secco, fresco, con buona struttura e mediamente alcolici. La beva di questo vino è molto delicata e può essere apprezzata come aperitivo, l'abbinamento più consono è con piatti di pesce di acqua dolce o di mare, con sformati di verdure e formaggi semi stagionati.

Motto: Una tavola senza vino è come un giorno senza sole.(Lucullo)

Nessun commento:

Posta un commento