domenica 21 settembre 2014

VITIGNO ALBANA

foto agraria.org
Vitigno autoctono a bacca bianca risalente, si pensa, all'epoca romana presente su tutto il territorio dell'Emilia Romagna,ma in forma minore anche in Liguria,Toscana, Marche e Umbria. Le sue caratteristiche: foglia grande pentagonale, grappolo spargolo qualche volta compatto con una o due ali, acino medio con buccia dorata e resistente adatto all'appassimento. Questo vitigno ha una buona vigoria e ama terreni esposti al sole, ventosi e la vicinanza del mare da una buona sapidità. In Romagna, la zona più vocata, viene vinificato in purezza, ma anche in abbinamento con altri vitigni, dando vita alla prima DOCG italiana nelle seguenti tipologie: Albana dolce-secco-amabile e passito, vi è anche la tipologia Albana Romagna Spumante Doc.L'eccellenza di queste tipologie è senza dubbio la versione " PASSITO", il vino si ottiene con l'appassimento delle uve,il colore è giallo dorato tendente all'ambrato, il profumo di miele, mandorla tostata,confettura e speziato. Gli abbinamenti, visto le tipologie, vanno dai piatti di pesce, alle zuppe, ai risotti, ai dolci tradizionali. La tipologia "PASSITO" ha il suo abbinamento nel tradizionale Formaggio di Fossa, nonchè con tutti i formaggi erborinati.

Motto: Il vino è un composto di umore e luce. ( Galileo Galilei )

Nessun commento:

Posta un commento